Andrea, l’avvocato con il mare addosso
25 Febbraio 2022

Andrea Savigliano è managing associate della practice di regolamentazione bancaria e assicurativa

Cosa fa chi si occupa di regolamentazione bancaria e assicurativa?

Il regolamentarista fa un mestiere che definirei un ibrido tra il mondo legale e il mondo della finanza. Lavoriamo con gli investitori che intendono espandere il proprio business nel comparto vigilato, le banche che promuovono operazioni di mercato e gli intermediari che sviluppano prodotti e servizi commerciali. Si tratta di un settore molto interessante, che ha avuto una vera e propria esplosione all’indomani del fallimento di Lehman Brothers e vive oggi uno straordinario sviluppo per effetto delle tecnologie “digital” e “fintech” che guardano con sempre maggiore interesse al mondo bancario.

Come sei arrivato a fare l’avvocato?

Mi sono trasferito a Milano nel 2007 ed ho subito cercato lavoro in uno studio legale. Ricordo ancora oggi il colloquio che sostenni presso BonelliErede, l’allora Bonelli Erede e Pappalardo.
Tenevo così tanto ad entrare a far parte della law firm che sarei stato disposto a fare di tutto pur di riuscirci… e ci sono rimasto per 15 anni!
BonelliErede mi ha consentito di vivere straordinarie opportunità professionali ed esperienze personali di altissimo profilo. Tra queste, il secondment che ho trascorso a Londra tra il 2011 e il 2012, in un ambiente nel quale ho fatto tesoro dell’apprendimento realizzato in occasione degli innumerevoli Best Friends meetings in giro per l’Europa dove ho avuto l’onore di rappresentare la mia practice. Confrontarmi con professionisti di primario standing appartenenti a culture e sistemi giuridici diversi è stato – ed è tutt’ora – fonte di grande arricchimento che oggi, da managing associate, cerco di condividere con i colleghi più giovani.
Ripensando ai miei primi quindici anni di BonelliErede non posso fare a meno di ricordare quanto di bello questa opportunità mi abbia dato e quanto diverso sia stato il mio percorso da quello che, in un primo momento, sembrava essere il mio futuro. Amo molto il mare e avrei voluto solcarlo per professione… ma la vita mi ha portato a farlo solo per diletto!

Sappiamo che però il mare lo porti sempre con te, anche quando sei in ufficio a Milano…

È vero, nonostante la vita mi abbia portato ad intraprendere strade diverse da quello che immaginavo da ragazzo porto sempre il mare con me, ben nascosto sotto la giacca e la cravatta. Ho una grande passione per i tatuaggi, nata in giovanissima età, che nel corso degli anni mi ha avvicinato alla “old school” di Sailor Jerry e ai suoi bellissimi velieri, timoni e rondini. Il tutto non senza lo stupore di chi, scoprendo questo tratto della mia personalità, magari nel mentre in cui parliamo di fusioni e acquisizioni di banche, puntualmente eccepisce “non pensavo fossi tatuato, non sei proprio il tipo”.

Unisciti a noi

Tutte le persone di BonelliErede hanno una storia che le rende uniche e che le ha portate ad entrare a far parte di un grande team. Raccontaci di te, la prossima storia potrebbe essere la tua.

Invia candidatura come: Professionisti

Altre esperienze

Giulia: una vita in equilibrio tra BonelliErede, la maternità e la vita mondana meneghina

Giulia: una vita in equilibrio tra BonelliErede, la maternità e la vita mondana meneghina

Giulia Uboldi è managing associate della practice Societario/M&A di BonelliErede

Scopri di più
Vanda si racconta: la mia passione per il vintage e gli arbitrati internazionali

Vanda si racconta: la mia passione per il vintage e gli arbitrati internazionali

Vanda Kopic è junior associate della practice di Arbitrati Internazionali

Scopri di più
Giulia si racconta: “Quella strada per il mare che mi ha portato in BonelliErede”

Giulia si racconta: “Quella strada per il mare che mi ha portato in BonelliErede”

Giulia Costa è junior associate della practice di Shipping & Trasporti

Scopri di più