Regolamentazione bancaria e assicurativa

Qui è necessaria una consulenza focalizzata su aspetti tecnici, prassi applicabili e continui aggiornamenti del team, data la costante evoluzione della materia. Solo così si può offrire un’analisi rapida, accurata, efficace, senza ritardi e a costi contenuti.

Grazie alla nostra struttura, siamo in grado di supportarvi anche nelle operazioni di M&A che presentano aspetti regolamentari (ad es. per procedure autorizzative, obblighi di informativa preventiva, successiva o periodica).

Lavoriamo al fianco di banche e gruppi bancari, intermediari finanziari e assicurativi, fondi di garanzia, imprese d’investimento, imprese assicurative, società di gestione dei risparmi, commissari straordinari, liquidatori, comitati di sorveglianza, collegi sindacali e altri soggetti vigilati, italiani ed esteri.

Siamo capaci di darvi supporto in una vasta gamma di problematiche e attività:

– analisi della struttura del patrimonio di vigilanza di banche, definizione di misure di rafforzamento patrimoniale e di funding
– definizione dell’assetto di governance dei soggetti vigilati, del sistema dei controlli interni, delle politiche e prassi di remunerazione e incentivazione, del procedimento di autovalutazione degli organi sociali
– profili regolamentari e di vigilanza connessi a operazioni straordinarie e di M&A che coinvolgono soggetti vigilati
– valutazione dei presidi antiriciclaggio e antiterrorismo, definizione di eventuali misure di rafforzamento
– gestione dei procedimenti ispettivi e sanzionatori (inclusa la redazione di deduzioni difensive e l’impugnazione di provvedimenti) e rapporti con le autorità di vigilanza per i soggetti vigilati
– richieste di provvedimenti di autorizzazione all’esercizio dell’attività, nonché di provvedimenti autorizzativi in genere in relazione a soggetti vigilati e nei connessi rapporti con le autorità di vigilanza
– svolgimento di indagini audit e forensi e di investigazioni su operazioni sensibili e la predisposizione di misure per la prevenzione e il contrasto delle irregolarità rilevate
– valutazione dell’idoneità del modello organizzativo 231 adottato dalle banche
– gestione dei molteplici profili che emergono nelle situazioni straordinarie di crisi (gestioni provvisorie, liquidazioni coatte amministrative, amministrazioni straordinarie)
– accertamento di violazione di obblighi specifici di esponenti aziendali e dirigenti, la promozione di azioni di responsabilità, il ricambio di management e altri rimedi in fase di turnaround (sia pre-crisi che in scenari di insolvenza)
– esame dei profili di compliance dei soggetti vigilati alle norme di settore (procedimenti autorizzativi anche presso la BCE, assolvimento di obblighi di informativa preventiva, successiva o periodica)
– redazione e revisione della contrattualistica, della documentazione di trasparenza e della modulistica di settore, delle policies e dei manuali interni
– definizione, gestione e riorganizzazione di accordi e strutture di bancassurance

 

Ecco perché facciamo la differenza

– L’esperienza che abbiamo acquisito sul campo ci consente di gestire operazioni complesse arrivando al cuore del problema in tempi brevi con risposte mirate e precise
– Il numero elevato di risorse del team, che hanno maturato esperienze specifiche, e una solida reputazione nella materia, ci consente aggiornamenti costanti. Questo ci offre una visione ancora più lungimirante, al punto che riusciamo a fornirvi assistenza anche dove una prassi non si è ancora formata, come è accaduto, ad esempio, per la nuova architettura europea dei controlli di vigilanza
– I nostri Best Friends e la nostra rete di studi nel mondo ci permettono di seguirvi in operazioni cross-border e di mantenere un osservatorio privilegiato su Francoforte, sede della Banca Centrale Europea, dove abbiamo un presidio presso Hengeler Mueller, con professionisti BonelliErede esperti di regolatorio bancario europeo.
– L’integrazione tra le competenze, incluso il Penale d’impresa permette di creare team ad hoc attingendo risorse diverse in base alle esigenze e alla tipologia delle operazioni da concludere

Casi di successo

Digital trasformation in banking

In 2018, total global investment in fintech companies hit $111.8 billion across 2,196 deals. In Europe alone, investment in fintech reached $34.2 billion across 536 deals. Technology giants such as Alibaba, Alphabet, Amazon, Apple and Facebook are venturing into the financial services industry …

Leggi tutto

The future is now: technology is reshaping the financial sector

The future is now: fintech, blockchain and smart contracts are not just about digitalisation processes. They are totally reshaping the entire financial sector, and only those quick to adapt will be able to ride the wave of the digital world.

Leggi tutto

Comunicazione delle informazioni non finanziarie: termini di pubblicazione

Il 30 dicembre 2016, in recepimento della Direttiva 2014/95/UE, è stato approvato il Decreto Legislativo n. 254 che disciplina - tra l’altro - gli obblighi di comunicazione di informazioni di carattere non finanziario (ossia, ad esempio, in ambito sociale e ambientale) da pa …

Leggi tutto
Approfondimenti

Innovazione e trasformazione digitale, BonelliErede consolida la propria esperienza con un Focus Team dedicato

Innovazione, fintech, insurtech e assistenza legale a start-up sono le quattro anime che compongono il nuovo Focus Team Innovazione e Trasformazione Digitale di BonelliErede. Con l’istituzione di questo nuovo team, professionisti specializzati in diverse aree del diritto che negli anni hanno …

Leggi tutto

Prosegue la crescita internazionale di BonelliErede con un nuovo presidio a Francoforte

Dopo le aperture a Il Cairo e ad Addis Abeba nel 2016 e a Dubai nel 2017, la strategia di sviluppo internazionale di BonelliErede si arricchisce di un importante tassello, questa volta europeo, con l’apertura di un presidio a Francoforte, sede della Banca centrale europea (BCE) e primario sno …

Leggi tutto

Due nuovi Partner per BonelliErede: Francesco Anglani e Federico Vezzani

L’Assemblea dei soci di BonelliErede ha approvato la nomina di due nuovi Partner: Francesco Anglani e Federico Vezzani. Francesco Anglani, 39 anni, in BonelliErede dal 2002, svolge la propria attività presso la sede di Roma, dove si occupa prevalentemente di diritto antitrust nazionale e co …

Leggi tutto